Fabio Battistini

Mi presento

Solo poche righe per raccontare qualcosa della mia vita privata.

E’ giusto, e doveroso, farmi conoscere, ma tengo molto alla riservatezza, mia e della mia famiglia. Sperando di conoscerci meglio di persona in uno degli incontri dal vivo che, spero, potremo fare presto.

Fabio Battistini è un imprenditore bolognese profondante innamorato della sua città.
Della sua infanzia ama ricordare il padre, scomparso quando aveva soli 13 anni. Di lui racconta come ci tenesse ad educarlo “all’amore per la Patria e all’odio per l’Inter”, proprio negli anni del famoso spareggio per il settimo scudetto.
Oggi Fabio Battistini è sempre un grande appassionato di sport: tifoso rossoblu con abbonamento allo stadio, appassionato di basket, da giocatore e da tifoso e la Mountain Bike sempre in pista.
Ha studiato al Liceo Fermi e si è laureato in Giurisprudenza all’Università di Bologna.
Sposato con Caterina, ha quattro figli. Nella sua vita l’impegno sociale è sempre stato molto importane, dagli anni del volontariato nell’ambito dell’educazione giovanile, all’associazionismo familiare con il contributo alla fondazione della Consulta delle associazioni familiari della quale è stato anche presidente.
Quindi l’impegno civile, con il ruolo di presidente di Impegno Civico e la diffusione in città della cultura e dell’attenzione sociale.
Infine la più grande scommessa, l’ultima, quella nata insieme ad un gruppo di amici: la candidatura a sindaco di Bologna. Il sogno di una rivoluzione gentile per la città più bella del mondo; il desiderio di ridare voce e coraggio a tutti coloro che fino ad oggi si sono sentiti esclusi, e inascoltati. La volontà di cambiare e risolvere con formule nuove quei problemi che in città non sono tantissimi, ma sono sempre gli stessi.