«Liti, epurazioni e pasticci vari hanno generato progetti politici che sembrano una maionese impazzita. Ma c’è un’alternativa, un imprevisto: io, insieme alla mia squadra, ho fatto proposte concrete nuove e ambiziose». 

 

«Ora che sappiamo qual è lo scenario offerto dalle liste presentate a Bologna, non posso che rilevare quanto BolognaCiPiace, la nostra, sia veramente unita sotto un’idea di programma condiviso.

Vedo alcune liste insalata che faticano a risultare credibili. Liti, epurazioni e pasticci vari hanno generato progetti politici che sembrano una maionese impazzita, che vede a braccetto candidati provenienti da storie politiche e valoriali opposte, uniti solo per il desiderio di una poltrona, che non saranno in grado di governare la città come merita – ha dichiarato il candidato sindaco civico Fabio Battistini -. 

E se così fosse, allora prepariamoci tristemente ad altri vent’anni di stasi e palude». 

«Ma c’è un’alternativa, un imprevisto.

Io con la mia squadra ho fatto proposte concrete nuove, ambiziose, dalla fondazione di partecipazione per l’uso dei fondi del recovery plan, alla ristrutturazione complessiva della Porta di Bologna (tra la Montagnola e la stazione centrale) e  altri fondamentali interventi come l’immediata pulizia dei portici e una risposta organizzata ed efficace a degrado e alla forte domanda di sicurezza – conclude -. 

Questo è un progetto politico civico, questa è l’atto di dedizione per la città che amiamo e che merita di più. Non cerchiamo le poltrone a qualunque costo, come altri. Cerchiamo di risolvere e far crescere».

 

Published On: 09/09/2021 / Categories: Comunicati stampa /